SPESSO MI VIENE CHIESTO COM’E’ LA VITA CON UN GUERRIERO MASAI!

In tanti anni di viaggio in Tanzania con al mio fianco un marito maasai spesso mi vengono poste domande che ritengo “assurde”!

Se devo essere onesta in merito, credo di preferire la mia steppa maasai anziché le località turistiche proprio per la veridicità di questo popolo così affascinante che mi ha accolto e travolto nella loro vita!

Innamorarsi di un guerriero masai;

Credo che l’amore sia uguale in tutto il mondo o c’è o non c’è ma questo siamo solo a noi a sentirlo e capirlo nessuno ci può dare la risposta che vorremmo sentirci dire!

Io e mio marito ci siamo conosciuti anni prima di fidanzarci per poi sposarci, è stata una conoscenza “pole pole” (piano piano) anzi di africani non ne volevo proprio sapere!

In realtà che sia un maasai o un nostro connazionale non cambia molto, non ho notato nessuna differenza nella quotidianità e vita di coppia se non una marcia in più di valori interiori che da noi si sono persi.

Mio marito sa trasmettermi pace e serenità, cosa che probabilmente è dovuta alla stabilità e sincerità del nostro rapporto, e tutto è per dirvi che al mondo siamo tutti uguali tante teste, tante idee ma alla fine nulla cambia se non la lingua, siamo solo noi a scegliere e decidere per la nostra vita e la vita è una, viviamola al meglio!

MASAI E MZUNGU (donna bianca)

Trovo difficile generalizzare in “brutto”, “buono”,” cattivo”, “bravo”.
Una cosa davvero importante, a cui spesso non si pensa, è che i maasai sono una tribù, ma prima di essere una tribù sono persone normalissime, come tutti.


Chi ha avuto pessime esperienze dirà che la loro cultura è troppo lontana dalla nostra, chi ha (o ha avuto) bellissime storie d’amore dirà che l’integrazione è possibile, qualcun altro, riferendosi alla piaga della prostituzione maschile dirà che è nel loro bagaglio culturale. Mi preme spiegare che tutto questo non è vero.

Non possiamo riferirci a situazioni personali e fare “di tutta l’erba un fascio”, sarebbe come dire che tutti gli italiani sono mafiosi o mangiano pasta tutti i giorni.
Una cosa fondamentale, che ho riscoperto vivendo agli albori della civiltà, è che ognuno di noi è unico e diverso a modo suo.

Questo concetto è utilizzatissimo nella musica, nella poesia e nella letteratura, negli articoli di cronaca italiana e nei social che leggiamo tutti i giorni.
Capire davvero che si tratta della realtà delle cose, crederci e non aver dubbi, farlo nostro e ribadirlo è, purtroppo un’altra cosa.

Scopriamo insieme quali sono le evidenti differenze tra una donna masai e una donna “bianca”!

L’uomo maasai credo sia naturale si abitui a noi europee in modo diverso rispetto alle donne masai , noi bianche siamo diverse, viviamo in una società e ambiente completamente differente da un villaggio maasai, chi di loro ci incontra per la prima volta nella vita ci vede come una novità e una cosa irraggiungibile.

Ci vedono belle e curate, osservano il nostro abbigliamento (per loro a volte anche troppo “osé”) , il trucco che quasi tutte noi europee usiamo, i capelli lunghi e lisci del fototipo europeo…

Siamo completamente diverse da come vivono le loro donne maasai ma anche la nostra vita e società ci impone di essere tali!

Una donna che fuma e beve alcool per loro è strana, non ne esiste una in tutta la loro tribù, le loro mogli accudiscono casa, bestiame e figli.

E’ davvero difficile paragonare la nostra vita e il nostro mondo.

Donne Maasai aprono la cerimonia danzando

Una “Engitok ormaasai”, ossia una donna maasai, nel tempo libero si diverte nel stare sdraiata a terra con le amiche, oppure a creare gioielli coloratissimi per sé stessa e la sua famiglia. (Un giorno parleremo nel dettaglio di questi gioielli, stay tuned!)

Una donna europea, italiana, nel tempo libero si dedica agli hobbies più disparati!
La moltitudine di servizi e possibilità che abbiamo nel mondo occidentale, sembrano essere lontani anni luce dalla vita quotidiana che si conduce qui.

A parer mio, però, snaturare una cultura così radicata, è una cosa impossibile.

Mzungu/maasai;

Gran parte delle coppie miste mzungu/maasai (mzungu sta per “bianco”) sono costituite da donna europea/uomo maasai.
Vi siete mai chiesti perché?

Per un uomo maasai è più facile venire a contatto con gli occidentali, il lavoro nel turismo e nella sicurezza è relegato quasi sempre al sesso maschile.
Nelle steppe sperdute della savana è davvero difficile incontrare un bianco per caso!
Esistono anche coppie formate da donna maasai e uomo europeo, ma parliamo sempre di donne di una certa cultura, che hanno studiato e che vengono da famiglie “moderne” che hanno recepito l’importanza dell’istruzione scolastica e del lavoro.

Per fortuna, dal punto di vista dell’istruzione le cose stanno cambiando.
Qualche anno fa, oltre alle difficoltà economiche, le scuole erano poco frequentate perché ritenute “inutili”, un figlio era molto più produttivo se si occupava del bestiame o della casa.

Vuoi perché questa parte di mondo è in continua evoluzione, vuoi perché la contaminazione del mondo europeo si fa sempre più sentire, da un punto di vista statistico la percentuale di bambini scolarizzati è sempre più alta.

La nostra prima scuola in savana costruita insieme al popolo masai

Ritengo sia un dato di grande importanza, associazioni, aziende e privati (anche io! Leggi qui https://maasai-travel.com/progetti/) lottano ogni giorno per la crescita esponenziale di questo dato.

Ma torniamo ai legami sentimentali:

Come comportarsi in una relazione con un maasai?

Uomo o donna maasai poco importa, il segreto per una relazione duratura e di successo è…

NESSUNO!

Non c’è una regola scritta, un decalogo da seguire, delle istruzioni dettate da chissà quale guru del sentimento.

Non ponetevi troppe domande e vivetevi il rapporto per come sta nascendo, le risposte le troverete strada facendo, come accade in tutti rapporti di coppia che esistono al mondo!

Spero che questo articolo ti sia piaciuto!

Un abbraccio,
Cristina e William.

Venite a trovaci, vi aspettiamo nella vera Africa della Tanzania per un viaggio indimenticabile in mezzo ai locali.

Email di contatto; allascopertadelvillaggiomasai@gmail.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: