LA NOSTRA VITA AL VILLAGGIO MAASAI

Le giornate trascorrono tra movimento e forti emozioni arrivando a sera con tante nuove esperienze da elaborare tanto che a volte ciò che vivo mi sembra ancora irreale.... "a volte ho l'impressione di vivere nelle favole dei fumetti che leggevo da bambina e che tanto mi facevano sognare"..... trovi il racconto completo cliccando nel link, leggilo e magari facci sapere nei commenti se ti è piaciuto. Grazie Tina e Willy

IL MIO PERCORSO DI VITA: DAL CANCRO A UN VIAGGIO A ZANZIBAR

Durante le chemioterapie ero costretta a letto cinque giorni su sette, quando stavo male pensavo al giorno in cui sarei guarita, avevo voglia di vivere e tornare alla mia normalità, volevo partire da sola in un viaggio che sognavo da sempre, l’Africa! Iniziai a sfogliare qualche catalogo ma io volevo l'Africa vera e non un resort. Terminato il ciclo di chemioterapie sono corsa a casa, ho acceso il computer, cercavo il viaggio tra Madagascar e Etiopia ma alla fine avevo optato per un viaggio a Zanzibar (Tanzania)... La storia prosegue, leggi il nostro articolo....

UN MATRIMONIO MASAI IN FAMIGLIA

Arrivò la sera tanto attesa, decisero che la sposa masai doveva arrivare di notte poiché non doveva essere vista subito da tutti i villaggi adiacenti . Arrivarono alle ore 01.19, noi tutti stavamo attendendo il momento di conoscerla, stavamo cucinando polenta e fagioli con del buon chai (the con latte) per tutti i presenti.....

LA SAVANA E LA TRISTE REALTÀ DELL’ACQUA IN TANZANIA

Un pozzo costa dai €10.000 ai €15.000 per un locale, mentre un "volontario bianco" arriva a pagare anche fino ai €30.000 ma senza nessuna garanzia di successo in quanto sembra si riesca a sfruttarne l'occasione per farne un "business".